FELDs e INDIEGOGO

on .

Forse non tutti sanno che…
FELDs experiment è un progetto interamente ideato da noi studenti di ingegneria. Ciò che ci rende orgogliosi di portare avanti questo progetto è l'idea di far parte di quella ricerca italiana che tanto è acclamata per l'eccellenza, tanto è limitata dalla mancanza di fondi. 
La nostra università, assieme all'Agenzia Spaziale Europea fanno moltissimo per noi, supportandoci sia economicamente sia tecnicamente, ma purtroppo ciò non copre interamente il budget economico di cui abbiamo bisogno.
Per questo motivo oggi FELDs ha aperto un profilo di ricerca fondi su INDIEGOGO, per avere il vostro supporto e concretizzare quest'idea del tutto italiana!!;)

indiegogo

FELDs is the only 5-student team in Europe to be chosen by ESA to drop an experiment from a 150m tower. Help us create a new space docking system!

 

Hi! We are 5 engineering students from University of Padova, and we need your help!

Let's start from the beginning: in April, we were selected by the European Space Agency for the Drop Your Thesis! project - an experiment we designed, and which we are currently building, is going to be thrown from the top of a 150-meter tower, crashing to the ground with a strength of 200 tons.

What's interesting about the drops, however, is not the impact, however cool it may look (and believe us, it does), but the free fall phase: while the capsule containing the experiment plummets down the tower, the gravity inside it will be reduced to almost nothing, and we will be able to perform our experiment as if it were in orbit around the Earth.

During these precious 5 seconds of free fall, we are going to attempt one very simple thing: throwing a ball at something and, hopefully, hitting it. Our experiment is, in fact, a test for an innovative docking system: instead of using rigid mechanical arms to link two spacecraft, we want to throw a sphere of metal tied to the throwing spacecraft with a wire and capture it with a magnetic field.

This experiment has never been attempted before, and we have a 2-year advantage on NASA, who will test a similar system in space in 2016. However big and professional this may sound, we are still 5 penniless students, and we need all the support we can get - as we found out, you apparently need money for parts (yes, even the ones we just want to smash apart in the tests), tools, sensors, cameras and even engineer fuel - or coffee, as normal people call it. We'll try to find ways to get you something in return - videos, pics, T-shirts, visits to our labs  - and you'll get the satisfaction of having your name in the official funders page (we know, big deal). Thank you thank you thank you for any help you can give us, even if it's just sharing us on your Facebook!

logo

Ciao! Siamo 5 studenti di ingegneria dell'Università di Padova, e abbiamo bisogno del vostro aiuto!

Cominciamo dal principio: in aprile siamo stati selezionati dall'Agenzia Spaziale Europea (ESA) per il progetto Drop Your Thesis! - un esperimento che abbiamo progettato, e che stiamo costruendo, verrà lanciato dalla punta di una torre di 150 metri per poi schiantarsi al suolo con una forza di 200 tonnellate.

La cosa interessante di questi lanci, comunque, non è il botto, per quanto figo possa sembrare (e credeteci, è una figata sul serio), ma la caduta libera: mentre la capsula che contiene l'esperimento precipita verso il suolo, la gravità al suo interno diventa praticamente 0, e il nostro esperimento potrà essere effettuato come se fosse nell'orbita terrestre.

 

Durante questi preziosi 5 secondi di caduta, vogliamo tentare di fare una cosa molto semplice: lanciare una palla verso qualcosa e, si spera, colpirlo. Il nostro esperimento è infatti un test di un innovativo sistema di attracco spaziale, o docking: invece di usare bracci meccanici rigidi per collegare due satelliti o navi spaziali, vogliamo lanciare una sfera di metallo legata con un filo verso un altro satellite e catturarla con un campo magnetico.

Un sistema di questo tipo non è mai stato tentato, e abbiamo 2 anni di vantaggio sulla NASA, che testerà un sistema simile non prima del 2016. Anche se tutto questo suona molto grande e professionale, noi rimaniamo cinque studenti squattrinati, e abbiamo bisogno di tutto l'aiuto possibile - come abbiamo imparato a nostre spese, tocca tirare fuori il portafogli per pezzi (sì, anche quelli che vogliamo solo devastare nei test), sensori, telecamere e perfino benzina per ingegneri (volgarmente nota come caffè). Da parte nostra, ci stiamo impegnando per trovare modi per ripagarvi almeno in parte dell'aiuto - foto, video, magliette, visite nei nostri laboratori segreti - e sicuramente vi daremo la soddisfazione di vedere il vostro nome nella lista ufficiale dei finanziatori. Grazie grazie grazie per qualunque aiuto riusciate a darci - anche solo condividerci su Facebook!

Our backers:

   

 

 

Visit www.betroll.co.uk the best bookies